Il talento di raccontare storie di Baricco alla sua prima prova.
Il titolo nasce dalla rabbia dell’autore e dai castelli del sogno di un bambino. Il romanzo è ambientato nell’Ottocento, in una cittadina immaginaria, Quinnipak; è generoso nel presentare storie e personaggi, ciascuno con i suoi sogni e caratteri.
E tra questi ci sono il signore e la signora Rail, che si amano di un amore tutto loro, e il bambino Penth con il suo amico Pekisch, e due bande che partono dagli estremi del paese per incontrarsi.
La narrazione è costruita come un montaggio cinematografico e orchestrata come una partitura musicale, che lascia il senso del piacere dell’ascolto.
“– Allora, non c’è nessuno qui?... Brath!... Ma che canchero, sono diventati tutti sordi quaggiù... Brath!– Non strillare, ti fa male strillare, Arold.– Dove diavolo ti eri cacciato... è un’ora che sto qui a...– Il tuo calesse è a pezzi, Arold, non dovresti andare in giro cos셖 Lascia perdere il calesse e prendi ’sta roba piutto-sto...– Cos’è?– Non lo so cos’è, Brath... che ne so io... è un pacco, un pacco per la signora Rail...– Per la signora Rail?– È arrivato ieri sera... Ha l’aria di venire da lontano...”

Castelli di rabbia - Alessandro Baricco

€ 4,00Prezzo
  • INFORMAZIONI SUL PRODOTTO

    Feltrinelli, 2010.
    Brossura, pagine 222. Ottime condizioni

  • INFORMAZIONI DI SPEDIZIONE

    Se non puoi venire in negozio, te lo mandiamo noi.

    Spedizione come piego di libri, ordinario (2 euro) o raccomandato (5 euro) a discrezione dell’acquirente, o come pacco in modalità Poste standard delivery al costo di 9 euro. 

    Possibile consegna a mano a Padova e Monselice, Este, Montagnana, Legnago, Noventa Vicentina.

 

©2020 di leggiescrivi.it