Vuoi segnalarci un premio, un festival, un libro che ti è piaciuto? Scrivici all'indirizzo della redazione

Siamo lieti di condividere con te i contenuti di questo sito. Ti chiediamo solo di citare la fonte e la firma dell'autore.

Non percepiamo alcun compenso per le recensioni e gli altri materiali presenti su Leggi e Scrivi.

Se però acquisti un libro o un prodotto attraverso i link di affiliazione, riceveremo una piccola provvigione

che ci permetterà di migliorare ancora di più questo sito. Grazie per il tuo aiuto. 

Scrivere Zen

Natalie Goldberg

"Quando insegno ad un corso per principianti, sono contenta. Devo tornare indietro e rimettermi nella testa del principiante, tornare a pensare e sentire come quando ho cominciato scrivere. In realtà ogni volta che ci mettiamo a scrivere, ci chiediamo come sia stato possibile riuscirci in precedenza. Ogni volta è un nuovo viaggio senza mappe”.

Un passaggio di Scrivere Zen aiuta a comprendere il senso dell'opera e la filosofia di Natalie Goldberg, scrittrice americana e insegnante di scrittura creativa, ma anche poetessa e pittrice. Non un insieme di regole e strategie, ma innanzitutto un invito a praticare la scrittura, comprenderla, amarla.

Per quale fine? Semplicemente per scrivere, risponde Goldberg, e non per diventare famosi o creare un capolavoro né tantomeno come pratica terapeutica o di introspezione esistenziale. Scrivere per il puro piacere di farlo, senza però dimenticare che la scrittura - come qualsiasi attività umana - ha le sue regole che è bene conoscere e mettere in pratica.

 

Le diverse tecniche che uno scrittore deve padroneggiare sono illustrate capitolo per capitolo, facendo largo ricorso alle memorie e esperienze personali dell'autrice. Ma Scrivere zen non è un manuale di scrittura creativa nel senso classico: piuttosto va letto come un atto d'amore verso la scrittura, un aiuto a prendere in mano la penna e superare l'angoscia del foglio bianco, un utile compagno di strada per individuare gli argomenti a cui applicarsi e superare il timore del giudizio, proprio e altrui.

 

D'altronde, come si legge nella presentazione dell'edizione italiana edita da Astrolabio, "La scrittura è una via spirituale, una pratica per penetrare nella nostra esistenza e raggiungere l'equilibrio interiore. Scrivere significa quindi occuparsi della propria esistenza nella sua interezza, rivalutare il proprio passato e il proprio ruolo nel mondo, scoprire un nuovo valore anche negli atti più consueti. Non deve esserci separazione tra ciò che scriviamo e il modo in cui conduciamo la nostra esistenza quotidiana. Scrivere deve insegnarci a vivere e la vita deve insegnarci a scrivere".

Natalie Goldberg

Scrivere zen - manuale di scrittura creativa

Casa editrice Astrolabio

Collana Civiltà dell'Oriente

pagine: 174

natalie goldberg.jpg