• Leggi&Scrivi

21 marzo, a Pordenone la primavera si apre in Poesia

21 marzo, primo giorno di primavera e Giornata mondiale della poesia.

A Pordenone la Fondazione Pordenonelegge e il Teatro Verdi la festeggiano proponendo due incontri con l'attrice Sonia Bergamasco.


Si partirà in mattinata, alle 10.30, con l’evento in programma al Ridotto del Teatro Verdi, specificamente pensato per la “Giornata mondiale della Poesia” e rivolto agli studenti e agli insegnanti degli Istituti secondari di II^ grado.

“Eroine, amanti e mogli nel Tempo e nella Poesia” è il titolo della conversazione letteraria che sarà condotta dallo scrittore e poeta Gian Mario Villalta, direttore artistico di Pordenonelegge, e sarà arricchita dalle letture di Sonia Bergamasco. L’incontro spazia da Ovidio a Carol Ann Duffy, che nel suo “La moglie del mondo” offre la parola alla controparte femminile di uomini famosi della letteratura e della storia: Penelope, Teti, Dalida, Medusa, La sposa di Pigmalione, La signora Icaro, Euridice, La moglie di Freud: figure coscienti del proprio ruolo e capaci di mettere in discussione gli uomini. Un’occasione per ricordare la presenza della donna nella letteratura del passato e del presente, con l’ironia e il sentimento della buona poesia.


La sera, sul palcoscenico del Verdi di Pordenone, andrà invece in scena l’ultimo appuntamento della rassegna “Tra Letteratura e Teatro”. Alle 20.30 Sonia Bergamasco debutterà in prima nazionale in “Sylvia Plath, il canto allo specchio”, un percorso costruito con frammenti dai diari e dalle poesie della poetessa statunitense, un ritratto di poeta in forma di lettura, un’immersione collettiva nella sua scrittura, prodotta nel corso di una vita breve e dallo straordinario respiro, che si staglia fra le voci del Novecento come una delle più nitide e potenti.



5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti